www.dreamrunners.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Misurazione percorsi

La misurazione dei percorsi delle gare podistiche su strada.

I nostri articoli, le nostre misurazioni e una raccolta di documenti teorici sull'argomento.



L'affidabilità dei GPS

Abbiamo testato l'affidabilità di un GPS nella misurazione delle gare podistiche.garmin_305

Sono divenuto, anche se solo temporaneamente, felice possessore di un GPS, per l'esattezzza il modello 305 della Garmin. Nei giorni passati, con molte tribolazioni, a causa dell'incertezza del tempo e per la problematicità del tracciato, col fido compagno di avventure Orfy, abbiamo misurato il percorso dell'Invernalissima 2010.
L'occasione è stata ghiotta per mettere alla prova il GPS e vedere quanto può essere affidabile in gara. L'esperimento è stato condotto nel corso della misurazione del "percorso alternativo", oggetto misterioso di cui vi diremo prossimamente. Il GPS è stato montato accanto al "Contatore Jones" in una sfida all'ultimo sangue. Questa volta non potevano sorgere discussioni sulla corrispondenza delle traiettorie seguite dal podista rispetto alla linea ideale seguita dal misuratore. Il Contatore ed il Gps hanno viaggiato l'uno accanto all'altro sulla stessa bicicletta  ed hanno seguito lo stesso identico tragitto.
Il risultato è il seguente: a fronte degli indiscutibili 18.162 metri dettati dal Contatore  il Garmin si è rivelato solo un po' più generoso avendo rilevato una misura di 18.230 metri.
L'esperimento vale per quello che è, non è stato organizzato scientificamente, ma le condizioni in cui si è svolto erano molto favorevoli (tutte strade in campo aperto  nella zona di Costano).
La cosa però non vi nascondo mi incuriosisce, per questo prossimamente cercherò di fare un vero e proprio esperimento con regole ferree.
Percorrerò una strada perfettamente scoperta di una quindicina di chilometri con due GPS identici accanto ad un contatore Jones e così vedremo che cosa esce fuori. Vi terremo informati sugli sviluppi della questione. A presto.

 

Carta canta...

Ultramaratona del Trasimeno

Pubblichiamo il certificato (vedi) redatto dai giudici misuratori Fidal, relativo alla Ultramaratona del Trasimeno. Il documento ci è stato gentilmente messo a disposizione dal Sig Giovanni Farano, responsabile dell'organizzazione. Non possiamo non cogliere l'occasione per ribadire (la nostra è una nota paranoia) che sul nostro server disponiamo di spazio illimitato, ed è a disposizione degli organizzatori che annunciano nei regolamenti le certificazioni e poi non hanno spazio per renderle pubbliche... Ricordiamo a tutti che ci si può iscrivere alla Strasimeno 2010 solo fino al 2 marzo. Affrettatevi!

 

Contatore Jones Digitale - Noleggio gratuito

biciSolo le grandi maratone possono permettersi i costi di un certificatore ufficiale di percorso, che tra tasse e rimborsi spese superano i 1.000 euro. Le competizioni minori si accontentano di ruotini, rotelle, biciclette tarate da chi ?, GPS, auto della nonna con le gomme ancora nuove ed altri ancor più improbabili e ridicoli marchingegni. C’è una casistica davvero stupefacente in questo settore: il buontempone che si affida alla segnaletica dell’ANAS, l’ipertecnologico che scruta google-map, il nostalgico che … quando lui nel ’78 corse la maratona in 3 ore si allenava su  quel tracciato e ci metteva 45 min e quindi è sicuramente più lungo di 11 km.., il podista pigro che in macchina fa il giro del tracciato mentre il figlio tiene il ruotino fuori dal finestrino, il furbo che scrive sul volantino “gara omologata fidal” e mente sapendo di mentire perché con i 100 euro di tassa ha omologato il regolamento e non il tracciato.

Leggi tutto...
 

Misure d'altri tempi

Le distanze nelle gare di corsa dell'antichità.

stadio di DelfiCome tutti sanno, gli antichi Greci sono i padri dell’Atletica moderna, in quanto per primi stabilirono ed in un certo senso canonizzarono le regole delle diverse gare a partire dal 776 a.C., anno in cui si celebrarono le prime Olimpiadi. Accanto a quelli “Olimpici”, vi erano altri luoghi dove si svolgevano giochi (c.d. panellenici), di pari importanza. I principali erano i Giochi Pitici, che si svolgevano a Delfi durante le feste pitiche, i Giochi Istmici, che si svolgevano presso il santuario di Poseidone vicino Corinto, i Giochi Nemei, che si svolgevano nella Valle Nemea nell’Argolide settentrionale, e i Giochi Panatenaici, che si svolgevano ad Atene durante la festa delle Panatenee.

Leggi tutto...
 


Pagina 4 di 5
Banner

Sponsor

Banner

Chip

E' facilissimo posizionare i chip Dream Chrono...
Banner
Non piegarlo e lascia il cerchio libero sulla scarpa!