www.dreamrunners.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Notizie locali

E' arrivato Giovanni!

Udite, udite!!! Oggi, primo Novembre, alle 02.55, è nato Giovanni Smacchi "tagliando il traguardo" in leggero anticipo sulla tabella di marcia, ed in perfetta forma. 3.03 il suo peso, (un numero che, podisticamente parlando, fà ben sperare....). A lui, Rossana, Emanuele e David i nostri auguri.

giovanni_smacchi

 

La forza dei numeri...

franco_arezzo

riky_arezzo

 

Arezzo trasferta vincente

fraca_arezzo
E’ stata una trasferta positiva per Fracassini e i suoi atleti quella alla 9° maratonina di Arezzo. Come allenatore, Francesco Fracassini  aveva in gara ben 6 atleti da lui seguiti: gli etiopi Seboca, Workneh, Hluf e Bekele Abebek; Franco Scorziello portacolori del DREAMRUNNERS e Riccardo Passeri che insieme a Tommaso Beati, rientrava in Italia da un periodo di preparazione in altura, sostenuto in Etiopia. La gara piu’ corta, quella di circa 10km, è stata vinta in scioltezza proprio da Beati, che inizia nel migliore dei modi la fase di preparazione della stagione invernale.
Leggi tutto...
 

Record poco longevi

Avevamo pensato che il record di perfidia raggiunto dal "Cavaliere" con la sconcertante battuta rivolta alla povera Bindi: "lei è più bella che intelligente"  non potesse essere superato nel breve periodo. Ci siamo dovuti ricredere rapidamente. Un fenomenale ed anonimo commentatore di blog con il suo: "è più alto che onesto" rivolto questa volta contro il Cavaliere batteva il primato a sole 24 ore di distanza. Le sorprese però non erano ancora finite, perchè oggi la nostra Mamy ha surclassato tutti. Arrivata in ritardo al "percorso", si è affiancata a noi al secondo km, il ritmo era insensatamente alto per i primi minuti di corsa ed a tirare c'era Maurino. La Mamy arrancava per un po' dietro di noi, indispettita che nessuno fosse  così cortese da rallentare, poi con freddezza micidiale: Mauro! Tu vai piano solo quando porti il pettorale?. Il ritmo rallentava immediatamente. Record nuovamente battuto!

 

I Campioni: Gabriella Dorio

dorio
Dopo aver parlato, nelle scorse puntate, di uno dei campionissimi della maratona e della corsa su strada in genere – Gelindo Bordin – e di un “totem" del mezzofondo di tutti i tempi – Sebastian Coe – rimaniamo nelle specialità dell’ ”anello rosso” con quella che è stata indubbiamente la migliore mezzofondista veloce che abbia mai avuto l’Italia.  Gabriella Dorio è nata a Veggiano, Vicenza, il 27 giugno 1957; alta 1.67 per 55 kg. Vanta più di 60 presenze in Nazionale. Per sua stessa ammissione arriva all’attività sportiva quasi per caso nell’anno 1971, al tempo delle scuole medie inferiori, vincendo una campestre e capendo così che quella era la sua strada: "A dire il vero non si è trattato di un grande sforzo - ha detto la campionessa durante una conferenza di qualche anno fa – in quanto eravamo in due e nessun'altra voleva sperimentarsi sulla prova di resistenza. Ma il destino è il destino. Ho continuato con la campestre provinciale e poi, per un caso davvero fortunoso, ho sostituito in una campestre nazionale una concorrente ammalatasi. Dopo aver vinto questa rassegna mi sono indirizzata alle gare su pista, partecipando a Roma ai giochi della gioventù, dove ho vinto la gara sui 1000 metri. Non ho più smesso di correre. Mi piaceva e mi irrobustiva fisicamente e più ancora psicologicamente. Ero una ragazza molto timida, vorrei dire timidissima: quasi non parlavo. Correre significò per me anche crescere, aprirmi agli altri, maturare". Emersa quindi giovanissima, nel 1971, come detto, vince i Giochi della Gioventù. Nei due anni successivi polverizza tutti i primati della categoria allieve, fa il suo esordio nella Nazionale assoluta e vince il primo titolo Italiano assoluto su pista. Nel 1976, a 19 anni, cioè ancora nella categoria juniores, è capace di arrivare al sesto posto sui 1500 metri alle olimpiadi di Montreal.
Leggi tutto...
 

I Campioni: Andrea Pirilli

Dopo Gelindo Bordin e Sebastian Coe…..ANDREA PIRILLIpiro_miti

 
Dopo due giganti dell’atletica come Gelindo Bordin e Sebastian Coe, la nostra attenzione non poteva che cadere, anche alla luce del suo prossimo quarantesimo compleanno, su ANDREA PIRILLI.
Nato a Perugia il 30 luglio 1969 (1,75 m di altezza x 73 kg di peso circa, a seconda delle produzioni che si stanno realizzando presso lo stabilimento dolciario “I.D.P. - Piselli di Perugia”, perché come dice l’illustre campione “…mica cocio i matone!”), è indubbiamente una delle espressioni di maggior rilievo del panorama podistico degli ultimi anni.
Atleta (ehm……) estremamente duttile, capace di spaziare dai 3000m alla maratona, inizia la propria attività con la società “Circolo Dipendenti Perugina” per poi passare sotto le cure di Francesco Fracassini, che rappresenta, senza ombra di dubbio, il tecnico storico del Piro (questo il nomignolo con il quale oramai il campione è noto al grande pubblico). Attualmente (anzi per sempre, visto il contratto a vita che con estrema scaltrezza e tempestività è riuscito a “strappargli” il presidente Aniello Greco!!!) è tesserato per la società Dream Runners Perugia, tra i cui atleti riesce, talvolta, a trovare compagni di allenamento in grado di sostenerlo nei lavori più duri. Lavori che solitamente svolge presso l’impianto sportivo di “Pian di Massiano”, con puntate, per le sessioni di rifinitura in vista degli “appuntamenti clou”, presso lo stadio “Santa Giuliana” o, per i lunghi e i cosidetti medi estensivi in vista a ridosso di mezze maratone e maratone, presso la località Vallupina, tra i comuni di Corciano e Magione, che può essere considerata a tutti gli effetti la “Rift Valley” del Piro.
Leggi tutto...
 

Dream Service a Capanne

Il nome è nato per darci un po' di tono e per disciplinare ed incanalare verso qualcosa di costruttivo l'estro creativo di alcuni dei nostri, però la "cosa" stà diventando quasi seria e così stasera saremo a Capanne per sperimentarci e dare una mano al vulcanico Sauro Mencaroni. Monteremo il nostro arco gonfiabile che rende più festose le manifestazoni. Poi cureremo l'iscrizione dei partecipanti col nostro software, che ci consente di operare direttamente a terminale e quindi di ridurre al minimo imprecisioni ed errori (speriamo anche stasera). Alla consegna dei pettorali mi dicono che rimarrete stupefatti (io non li ho ancora visti), sembra che abbiamo stampato per l'occasione una vera chicca che vi dispiacerà di sciupare durante la corsa. All'arrivo saremo presenti con la nostra piccola rete di computer che ci permette di rilevare e memorizzare i tempi senza ulteriori manipolazioni e di stilare le  classifiche quasi in tempo reale. Una cosa questa che a causa del maltempo, nessuno ha potuto apprezzare alla nostra gara di Torgiano e quindi cercavamo una rivincita. Insomma cercheremo di "battere sul tempo" il mitico Peppe Tomassoni. Infine misureremo il percorso con un contatore Jones e se non salirete sui marciapiedi potrete dire di esservi confrontati con un vero "cinquemila" su strada. La segnaletica per l'occasione sarà ogni 500 metri. In bocca al lupo a noi ed a voi.
 

Senza parole

medagliaAvrei voluto intitolare l'articolo "senza parole....." ed inserire solo l'immagine, lascio il titolo; ma come rimanere muti difronte all'ennesima impresa del nostro mitico "Piro"? Ebbene sì, Andrea Pirilli è campione regionale di corsa in montagna  categoria sm 40, addirittura quarto assoluto al traguardo, nella bellissima gara di Castel Rigone. Non finisce di stupirci il nostro Andrea e per non trovarmi impreparato ho ordinato il legname per una bacheca più spaziosa........  Aggiornamento: ci risiamo, passa una settimana ed ecco un'altro titolo per il "Piro": Campione della 10 km. su strada. Non cambio l'articolo e mi vedo costretto ad ampliare questa bacheca virtuale. Naturalmente rimango sempre senza parole...medaglia_alir

 


Pagina 108 di 112
Banner

Tesseramenti

Banner

Sponsor

Banner
A Taverne di Corciano
Banner
Biancheria, tessuti e... tanta cortesia!

Quelli come noi ...

alir071.jpg

Gli utilizzatori di "Internet Explorer" possono incontrare problemi nella visualizzazione delle pagine di questo sito. Vi consigliamo di utilizzare browser più evoluti quali: Firefox, Opera o Chrome.