www.dreamrunners.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Notizie locali

Buona la prima

riccBuona la prima per il nostro nuovo iscritto Riccardo.

Conoscevamo le sue doti canore, la passione per la cucina, ma non sapevamo che zitto zitto aveva iniziato ad allenarsi in proprio.  Quando domenica mattina si è presentato sulla linea di partenza della Stramarzolina, ha spiazzato tutti. Anche la prestazione è stata di buon livello, visto il piazzamento al 10° posto di categoria. Ora lo aspettiamo per una conferma alle prossime gare. E buona la prima anche per l'ormai "veterano" Enrico Bigonzino che in 3:29:49 porta a termine la sua prima maratona. Complimenti a voi!
 

CENTONOVANTADUECHILOMETRI...

E NOVECENTOVENTISEIMETRI...

popofquesta l'incredibile distanza percorsa da Filippo Poponesi a Fano dove si è aggiudicato la prova di "24" ore collegata al campionato italiano IUTA di "12 ore". Eravamo lì solo nell'asettica veste di cronometristi, ma non dimenticheremo facilmente l'emozione e la commozione per l'impresa del nostro Popof. Nelle prossime ore cercheremo di pubblicare tutto il materiale a nostra disposizione sulla gara.

Ecco le foto dell'impresa.

Questi i passaggi nel circuito che misura m. 2.266,5.

 

Com'è andata a finire

solomeo_partenza 

Consuntivo del 25° Trofeo A.P. Solomeo.

Un grande successo di partecipazione con oltre 500 atleti alla partenza tra cui 200 giovani ragazzi. La Polisportiva Solomeo ed il suo presidente Arnaldo Ciprini più che mai soddifatti dei risultati conseguiti. Per quanto riguarda noi Dream Runners, grande soddisfazione per i risultati sul campo: vittoria della Panacci e del nostro pupillo Riccardo Passeri oltre ai tanti piazzamenti che non menzioniamo. Soprattutto però abbiamo ottenuto un grande risultato fuori dal contesto agonistico. Una prova di coesione e di grande partecipazione da parte di tutti i nostri iscritti nella preparazione dell'evento che metteva per la prima volta ufficialmente alla prova il sistema di cronometraggio con chip di cui possiamo essere veramente fieri. Nonostante le condizioni ambientali non fossero le migliori tutto ha funzionato quasi alla perfezione. Abbiamo "perso" solo 5 chip di cui 3 erano stati messi non correttamente (addirittura al polso) e due non funzionanti.  Tra i malcapitati, ahinoi, il maldestro Filippo Poponesi maltrattato all'arrivo per la sua distrazione ed al quale chiediamo nuovamente scusa. Insomma se avvessimo potuto disporre di un impianto di amplificazione con cui dare indicazioni e dello spazio per la punzonatura iniziale non avremmo perso neanche uno dei concorrenti. Domenica alla Stramarzolina saremo di nuovo presenti con i chip e con il vostro aiuto speriamo di ottenere risultati ancora migliori. 

Le classifiche del 25° Trofeo A.P. Solomeo: database e completa.

 

Campionati mondiali di cross

Il nostro Riccardo Passeri (quel ragazzino, che a fasi alterne vedete comparire nella testata della pagina con le braccia alzate e le dita col segno della vittoria) è stato convocato per i campionati mondiali universitari di cross che si terranno in Canada nel mese di aprile. "Riki" il 7 marzo scorso è giunto terzo ai campionati italiani assoluti nella categoria promesse, con una straordinaria prestazione che gli è valsa la convocazione mondiale.

Ci domandiamo se qualche carta non sia andata smarrita negli archivi della federazione Umbra di atletica. Alla recente premiazione annuale, tra gli atleti che si sono distinti nell'anno, pur correndo con gruppi fuori regione (Riccardo veste i colori della Propatria Cus Milano) nessun "Passeri" è stato chiamato all'appello. Sarà per il prossimo anno.

 

Quando podismo fa rima con altruismo

fiorucci_alzheimer

Ieri mattina, al Percorso Verde di Perugia, come consuetudine in questo mese, ci siamo ritrovati per "l’allenamento libero" sulla distanza di 21 km,  chiamato "Corri Contro l’Alzheimer", organizzato ogni anno con straordinaria forza e generosità dal nostro carissimo Francesco Fiorucci.
Come sempre le offerte raccolte saranno devolute dallo stesso Francesco a favore della ricerca contro questa tremenda malattia. La giornata è stata bella e soleggiata e il gruppo di circa 90 podisti è partito allegramente di buona lena. A dare all’allenamento una veste più importante, abbiamo voluto contribuire noi Dream Runners, all’estendo la partenza/traguardo con il nostro arco gonfiabile, un gazebo e... grande novità, con la presentazione ufficiale del nostro sistema di cronometraggio con chip di cui abbiamo dotato tutti i partenti. Alla fine della mattinata tutti soddisfatti, Francesco ci ha comunicato che la cifra raccolta è di circa 1.500 Euro, noi del Dream Runners molto soddisfatti della risposta del nostro sistema, che ha registrato un’affidabilità di lettura  eccellente. Un grazie a Francesco e a tutti i partecipanti.

 

E’ tutta farina del nostro sacco

chip_dreamEccolo in anteprima, dopo molte prove (un anno circa) e svariati prototipi, abbiamo sfornato la nostra creatura. Questo grazioso oggetto che magari all’apparenza puo’ risultare insignificante e’ il chip (per le gare di podismo), che sarà la base del nostro sistema di cronometraggio elettronico. Dal peso di 1 gr, interamente impermiabile, si applica ai lacci delle scarpa e come chiusura utilizza alle proprie estremita’ due strisce di velcro. Questa è solo una sintetica descrizione del chip; a breve pubblicheremo in dettaglio tutte le informazioni relative al sistema di cronometraggio da noi sviluppato e le istruzioni per la corretta utilizzazione.

 

Promemoria per Riccardo Passeri

formula_matematicaTratto da un’intervista al Prof. A. Animensore Docente Emerito di "Misure" all’Università degli Studi di Pian Massiano.

"...poniamo che un tale voglia percorrere su un circuito di 1.023 m un tratto di 1.000 metri è evidente che dovrà fermarsi un po’ prima della fine del giro, in altri termini, se la strada è più lunga io ne percorro un po’ meno, purtroppo la vicinanza dei due opposti termini (il più e il meno)  può indurre  l’atleta affaticato in confusione e noi lo comprendiamo, così anche se vogliamo percorrere 10.000 m dobbiamo fare meno di dieci giri altrimenti faremo più di 10 km…"

Leggi tutto...
 

Copenhagen, chiusi i negoziati, rivoluzione all’orizzonte.treno_vapore

Ognuno deve dare il suo contributo e la IAAF tra i grandi imputati in questo consesso, non poteva non adottare delle misure, seppure timide, per contrastare il global warming. D’altra parte, da un punto di vista energetico, un corridore è un folle macchinario che accumula grassi forsennatamente, per poi trasformarli in anidride carbonica e acqua usando preziosissimo ossigeno. E le gare, non sono altro che associazioni temporanee d’impresa dedite a ciò.
Noi podisti non potevamo nasconderci dietro ad un dito; sappiamo che il nostro svago quotidiano è tra le principali cause di aumento della Co2: un’ora di corsa ne produce mediamente 500 mcg. Moltiplicate queste cifre per milioni e vi renderete conto del danno che produciamo.  Se ci riflettete, le grandi maratone  quanto ad impatto ambientale, sono assimilabili a delle mega centrali a carbone.
Leggi tutto...
 


Pagina 67 di 72
Banner

Tesseramenti

Banner

Sponsor

Banner
A Taverne di Corciano
Banner
Biancheria, tessuti e... tanta cortesia!

Quelli come noi ...

alir027.jpg

Gli utilizzatori di "Internet Explorer" possono incontrare problemi nella visualizzazione delle pagine di questo sito. Vi consigliamo di utilizzare browser più evoluti quali: Firefox, Opera o Chrome.