www.dreamrunners.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Indossando un chip

Viaggio nel podismo amatoriale umbro

Notazioni tecniche e molto altro ancora dalla pancia del serpentone agonistico

Di Claudio Romiti



Grifonissima 2017

primo

Classifica - Foto

Una corsa dal fascino sublime

Come da tradizione, la 37° edizione della Grifonissima, la stracittadina per eccellenza del Capoluogo umbro, ha preso il via da  Corso Vannucci, in prossimità della banca Unicredit. Fin dalle prime ore della mattinata una folla sterminata di atleti agonisti, appassionati del jogging e semplici spettatori si sono ritrovati in Piazza IV Novembre, all'interno dell'antica acropoli, una volta denominata Piazza Grande, e popolata sin dall'XI secolo a.C. dagli etruschi, al cospetto di uno spettacolare scenario architettonico e monumentale, plasticamente costituito dal Palazzo dei Priori, dalla Cattedrale di San Lorenzo e dalla duecentesca Fontana Maggiore.

Centro nevralgico sin dall'epoca romana, in cui sorgeva il Foro, ancora oggi Piazza IV Novembre simboleggia il cuore pulsante del capoluogo umbro; punto d'incontro privilegiato dalla cittadinanza, insieme all'adiacente Corso Vannucci, e principale luogo di attrazione turistica di una città medievale dai mille volti. Mille volti che hanno anche contraddistinto la corsa competitiva, la quale ha toccato il record assoluto di 924 iscritti, con ben 875 atleti giunti regolarmente al traguardo.  Una corsa dal sublime fascino di una fatica spossante, efficacemente sintetizzata dal bravo Fabio Pantalla, forte atleta dell'Atletica Winner di Foligno, nonchè vice-presidente della Fidal regionale, con una battuta raccolta a caldo dal nostro Orfeo Procacci: "anche chi non vive a Perugia non può restare insensibile alle suggestioni della Grifonissima, pur nell'asprezza del percorso, rendendola unica nel panorama delle competizioni umbre."

Leggi tutto...
 

PER LE VIE DELLA CERAMICA 2017

WhatsApp Image 2017-04-23 at 10.16.53

Classifiche    Foto Arrivi

Una corsa che richiama antiche radici di civiltà

Sontuosa. Non troviamo un aggettivo più adatto di questo per definire la sesta edizione della gara podistica "Per le vie della Ceramica" di Deruta. Una competizione che, in quanto alla cura organizzativa della manifestazione, fino ai più piccoli aspetti, sembra emanare dalla cultura quasi millenaria della lavorazione della maiolica (esempio mirabile di monoeconomia), di cui questo splendido gioiello medioevale umbro va giustamente fiero. Da questo punto di vista, ci sembra di scorgere nel grande impegno profuso dagli amici dell'affiatata Podistica Avis Deruta, diretta da un infaticabile Gianluca Lamincia, qualcosa di antico. Qualcosa che gli antropologi definiscono come il retaggio fondamentale che, nel corso dei secoli, ha permesso di far evolvere la nostra civiltà: il senso profondo di una spontanea cooperazione che va molto al di là del mero aspetto economico.

Leggi tutto...
 

Run For Parkinson's 2017

prima run for parkinson

Classifica

Sosteniamo chi cura i malati di Parkinson.

Domenica 9 aprile si svolta nell'usuale scenario di Pian di Massiano l'ottava edizione della "Run For Parkinson's", manifestazione sportiva realizzata dalla benemerita Onlus Unione Parkinsoniani di Perugia con lo scopo di raccogliere fondi preziosi e, nel contempo, sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti di questa grave e antichissima malattia neurodegenerativa, della quale ancora non si conoscono esattamente le cause, ma in merito ai suoi chiari sintomi vi è addirittura traccia in uno scritto di medicina indiana risalente al sesto millennio A.C. ed in uno più recente -vecchio di circa 2.500 anni- appartenente alla cultura cinese.

Leggi tutto...
 

Mezza Maratona Città di Castello

PRIMO CASTELLO17

Classifiche - Foto Arrivi

Una gara in cui la cura dei dettagli ha fatto la differenza.

Domenica 2 aprile si è svolta, sotto l'egida della Fidal e con il patrocinio della Amministrazione locale, la Mezza Maratona Nazionale di Città di Castello, il centro più grande dell'Alta valle del Tevere, assai ricco di storia e di tradizioni. In particolare i suoi ospitali abitanti, detti castellani o anche tifernati, dall'antica denominazione romana, rappresentano sul piano linguistico un unicum in tutta l'Italia centro-settentrionale. Essi si esprimono in un dialetto, come nel resto delle parlate della Valtiberina, caratterizzato da influssi gallo-italici molto marcati, tanto da richiamare in alcune espressioni quello romagnolo.

Leggi tutto...
 

Stramarzolina 2017

primo stramazolina

Classifiche      Foto    Classifiche Giovani

Un severo ma stimolante impegno sportivo

Anche la 31° edizione della Stramarzolina -30° Trofeo Ivano Fora- ha seguito le orme della Maratonina del Campanile, altra classica del podismo amatoriale umbro costretta a ridimensionarsi nella distanza e nella terminologia per non creare contrasti con i nuovi regolamenti stabiliti dalla Federazione Italiana di atletica Leggera. In sostanza il sempre ottimo e volenteroso Patron dell'Atletica Capanne, l'immarcescibile Sauro Mencaroni, e il suo ben affiatato staff di appassionati hanno deciso di ripristinare il vecchio tracciato, leggermente più corto rispetto ai canonici 21,097Km della Mezza Maratona, e rinunciando al citata definizione. Tuttavia, pur con qualche centinaio di metri in meno e con una "Corsa Podistica di Km 21" al posto di "Mezza Maratona", ciò non ha impedito di raccogliere un buon numero di partecipanti: circa 400 adulti, suddivisi tra i due traguardi di 21 e 9 km, e quasi 200 giovani e giovanissimi che, frazionati in molte categorie e con partenze piuttosto ravvicinate, hanno messo a dura prova lo staff dei cronometristi, coordinati da Orfeo Procacci. Quest'ultimo divenuto un vero e proprio specialista nel gestire la caotica complessità che accompagna le corse in cui sono protagonisti bambini e ragazzi.

Leggi tutto...
 

Trofeo Gabrielli - Solomeo

andrea lucchetti solomeo 2017Classifica

Una corsa alla ricerca dei borghi perduti

Giunta alla 32° edizione, si è svolta nel piccolo gioiello umbro di Solomeo, pittoresca frazione del comune di Corciano, la tradizionale corsa podistica di circa 13 km, molto ben organizzata dall'omonima Polisportiva.
Oltre al Trofeo "Associazione Polisportiva Solomeo", ne sono stati assegnati altri due in memoria di due personalità locali legate al mondo del podismo. Il 30° Trofeo "Renato Gabrielli", riservatro al gruppo sportivo più numeroso, e il Trofeo "Antonio Tonzani", che è andato al vincitore assoluto.
Leggi tutto...
 

Maratonina del Campanile 2017 - Una corsa verso il futuro

primo man

Classifica - Tracker Test - Omologazione percorso

   Abbiamo vissuto una splendida edizione della Maratonina del Campanile, organizzata con il solito, encomiabile impegno degli Amici della Podistica Volumnia, all'insegna dell'alta tecnologia. Per la prima volta, infatti, una corsa podistica umbra ha potuto sperimentare il cosiddetto tracker test. Ovvero un sistema di rilevazione attualmente in uso in alcuni eventi sportivi di rilevanza mondiale, pensato e poi implementato dalla Dream Chrono, la piccola ma agguerrita struttura di tecnici cronometristi che fa capo ad Aniello Greco e Orfeo Procacci. In estrema sintesi si tratta di un sistema, paragonabile a quello che utilizzano gli aerei di linea moderni, che consente di seguire sul tracciato di gara, con aggiornamenti temporali programmabili, un certo numero di soggetti collegati con un trasmettitore gps. Di fatto qualsiasi telefono cellulare di recente fabbricazione. Tali rilevamenti, poi, vengono riportati su un grande schermo, consentendo al pubblico e agli addetti ai lavori presenti al traguardo di avere un ampio sguardo virtuale sulla competizione in corso di svolgimento.

Leggi tutto...
 

Straperugia 2016

primo straperugia 2016

Classifica

    Una classica di successo

Con la solita, impeccabile organizzazione dell'Atletica Avis Perugia, condotta dal sempreverde Enrico Pompei, si è svolta la 24° edizione della Straperugia, dedicata anche quest'anno alla memoria del compianto Mario Staccini. Il percorso ha ricalcato in gran parte quello dello scorso anno, con una parte centrale che, lambendo il Colle della Trinità, ha presentato alcune asperità decisamente impegnative.

Leggi tutto...
 

L'insostenibile leggerezza di una 50km

primoAVIS50KM

Classifiche

Domenica 5 giugno, per onorare i 50 anni dell'Avis Perugia, il relativo gruppo podistico, condotto dall'intramontabile Enrico Pompei, ha organizzato una ultramaratona di 50km, a cui hanno partecipato una ventina di coraggiosi podisti amatoriali.Teatro della manifestazione lo splendido scenario verde di quella vera e propria palestra a cielo aperto del parco di Pian di Massiano, abituale ritrovo dei podisti perugini. Collateralmente alla corsa principale si sono svolte altre due competizioni: una staffetta con 4 frazionisti di pari distanza e una gara di lunghezza più abbordabile ai più di 12,8km.In totale, oltre 150 atleti hanno voluto celebrare il cinquantenario dei donatori di sangue perugini. Nella 50km ha primeggiato Stefano Donadio della Tx Fitnes, in 3h44'07", viaggiando alla ragguardevole media di 4:29 al km. Vanno tuttavia citati il secondo e il terzo classificato, il vicentino Adriano Arzenton e il ternano Giorgio Tazza, in quanto entrambi appartenenti alla categoria che va dai 55 ai 59 anni e che hanno concluso la durissima competizione appena sopra le 4 ore. Anche il quarto assoluto,l'ultrasessantenne Stefano Perito dell'Avis Perugia, pur essendo il più anziano in gara, ha corso ad una media proibitiva, chiudendo la sua fatica in 4ore e 30 minuti.Tra le donne si è svolto un appassionante testa a testa tra Lorena Piastra del Cdp e Silvia Del Bianco, beniamina della società organizzatrice. L'ha spuntata la prima quasi sul filo di lana, se consideriamo che alla fine poco più di un minuto separava le due tenaci atlete

Leggi tutto...
 

Invernalissima 2015

primoinvernalissima15Classifica

La classicissima del Centro Italia.

Come consuetudine L’Invernalissima, giunta alla 38° edizione, ha chiuso degnamente la stagione 2015 delle corse su strada dell’Umbria. E non poteva farlo in un modo migliore, visto che si è stabilito il record d’iscritti, sfiorando la magica quota 2.000, e di atleti giunti al traguardo, circa 1.700. Una mezza maratona misurata al centimetro, grazie al famoso contatore Jones, e  sempre ottimamente organizzata dagli amici dell’Aspa Bastia. Una gara divenuta una classicissima del Centro Italia la quale tuttavia, a causa di una nebbia che in alcuni tratti si poteva tagliare col coltello, non ha potuto consentire alle migliaia di persone convenute di godere pienamente delle suggestioni panoramiche di un percorso molto bello sul piano culturale e naturalistico e particolarmente scorrevole dal lato squisitamente tecnico. Un percorso che per l’intero tracciato in cui si dispiega appare magicamente sovrastato in ogni punto dalla benevola presenza del maestoso complesso santuariale formato dalla Basilica di San Francesco e dal Sacro Convento. Soprattutto quando, poco dopo metà percorso, si transita in linea d’aria ad un tiro di schioppo dallo straordinario centro storico di Assisi, gli atleti hanno forte la sensazione di correre all’interno del cuore storico e religioso della nostra verde Regione.

Leggi tutto...
 

Straperugia 2015

giulio-angeloni 2         

Classifiche: Generale - Campionato Naz. Arbitri 

Livelli e dislivelli...

Dopo alcuni anni in cui si la gara si è svolta tutta all'interno del frequentatissimo polmone verde di Pian di Massiano, la 23° Straperugia, dedicata come tutti gli alla memoria di Mario Staccini, è tornata al suo precedente itinerario. Un tracciato di 10 km leggermente più lungo dei 9,4 km corsi nel 2014 e che, rispetto alle scorrevoli ondulazioni che riserva il più battuto campo di allenamento del Capoluogo umbro, nella parte centrale ha impegnato duramente gli atleti in gara per via di alcuni impervi strappi in rapida successione. Corsa estremamente tecnica, dunque, anche in virtù della ripida e tortuosa discesa finale, la quale ha certamente favorito i podisti che meglio di altri sono riusciti a gestire con intelligenza lo sforzo nell'ambito di un percorso di non facile interpretazione.

Leggi tutto...
 

Tartufissima 2015

premiazione

Classifica

                          Una corsa ai primordi della civiltà umbra

 

     La quinta edizione della Tartufissima, corsa nella incontaminata cornice naturale di Pietralunga, organizzata dalla Pro Loco in collaborazione col Marathon Club Città di Castello e la Pietralunga Runners -new entry tra le società podistiche umbre-, ha visto alla partenza circa 250 atleti, di cui oltre un quinto donne. Questo  antichissimo borgo, le cui origini risalgono addirittura alla preistoria, pur trovandosi lontano dalle abituali rotte turistiche, rappresenta un piccolo gioiello urbanistico immerso in uno scenario ambientale unico, sebbene si trovi ai margini nord-orientali della regione più verde d'Italia. A tale proposito colpisce un passaggio di una breve ma efficace presentazione della cittadina pubblicata sul sito del Comune: "Il borgo di Pietralunga è adagiato alla sommità di un colle affacciato sulla Valle della Carpinella, nella fascia interna dell’Appennino Umbro-Marchigiano, fra l’Alta Valle del Tevere e la dorsale della Serra di Burano. Caratteristica saliente di questo territorio è l’interminabile susseguirsi di colline che, prima di raggiungere lo spartiacque appenninico, si scompaginano in tortuose vallate, dove fitti boschi di cerro e roverella rivestono non solo le pendici ma anche i fondovalle, dando l’impressione di un paesaggio primordiale."

Leggi tutto...
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2

Gli utilizzatori di "Internet Explorer" possono incontrare problemi nella visualizzazione delle pagine di questo sito. Vi consigliamo di utilizzare browser più evoluti quali: Firefox, Opera o Chrome.