www.dreamrunners.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Stramarzolina 2017

primo stramazolina

Classifiche      Foto    Classifiche Giovani

Un severo ma stimolante impegno sportivo

Anche la 31° edizione della Stramarzolina -30° Trofeo Ivano Fora- ha seguito le orme della Maratonina del Campanile, altra classica del podismo amatoriale umbro costretta a ridimensionarsi nella distanza e nella terminologia per non creare contrasti con i nuovi regolamenti stabiliti dalla Federazione Italiana di atletica Leggera. In sostanza il sempre ottimo e volenteroso Patron dell'Atletica Capanne, l'immarcescibile Sauro Mencaroni, e il suo ben affiatato staff di appassionati hanno deciso di ripristinare il vecchio tracciato, leggermente più corto rispetto ai canonici 21,097Km della Mezza Maratona, e rinunciando al citata definizione. Tuttavia, pur con qualche centinaio di metri in meno e con una "Corsa Podistica di Km 21" al posto di "Mezza Maratona", ciò non ha impedito di raccogliere un buon numero di partecipanti: circa 400 adulti, suddivisi tra i due traguardi di 21 e 9 km, e quasi 200 giovani e giovanissimi che, frazionati in molte categorie e con partenze piuttosto ravvicinate, hanno messo a dura prova lo staff dei cronometristi, coordinati da Orfeo Procacci. Quest'ultimo divenuto un vero e proprio specialista nel gestire la caotica complessità che accompagna le corse in cui sono protagonisti bambini e ragazzi.

La gara lunga si è svolta nel solito, suggestivo scenario delle verdi colline che circondano la frazione di Capanne, toccando una serie di piccoli centri urbani che nascondono una qualche interessante particolarità storica. E' il caso di Bagnaia, un borgo di circa trecento anime situato a 11km da Perugia. Ebbene alla fine del 1300 Bagnaia è definita dalle carte ufficiali dell'epoca come Castrum, ossia castello. Tanto che nel 1416 lo stesso castello fu assediato dalle truppe al comando del famoso condottiero perugino  Andrea Fortebraccio, noto come Braccio da Montone. In epoca medioevale il territorio di Bagnaia apparteneva al contado di Porta Santa Susanna e Porta Eburnea

 

A parte questa breve digressione storica, la competizione è stata caratterizzata dall'usuale accuratezza nei rifornimenti e nella logistica, con un buon controllo degli incroci stradali operato dai numerosi volontari scaglionati sul percorso. Piccola nota stonata la presenza, rispetto alle recenti edizioni, di un maggior numero di veicoli a motore sul tracciato, i quali hanno più volte rotto l'incantesimo di una corsa aspra sul piano altimetrico, ma particolarmente rigenerante su quello ambientale. Una corsa che come sempre mette a dura prova la preparazione degli atleti e che nel 13° km raggiunge il suo punto topico, con una salita particolarmente selettiva e che spezza letteralmente i due la gara.
Tra gli assoluti è apparsa schiacciante la vittoria del keniano Ngeno Daniel Kipkirui, che ha corso in 1H:07':34", distanziando di oltre 3 minuti il marocchino Youness Zitouni. Terzo l'italiano Yassin El Khalil, giunto con circa 9 minuti di distacco. Tra le donne,invece, l' enfant prodige locale Costanza Martinetti ha regolato in 1H17'50",  la keniana Ruth Wakabo Chelagat, quest'ultima però -occorre sottolineare per dovere di cronaca- è stata purtroppo penalizzata da un involontario errore di percorso, quando si trovava nettamente in testa alla gara femminile. Buon terza la sempre brava Silvia Tamburi, giunta a poco più di 4 minuti. 
Dando uno sguardo alle categorie (in ogni articolo daremo conto a rotazione dei risultati di una singola categoria) ci siamo soffermati sui "vecchietti" irriducibili degli over 65 maschili. Qui ha prevalso nettamente Luciano Passeri con il ragguardevole tempo di 1H42'25". Secondo a quasi 6 minuti Maurizio Peducci e terzo Renzo Liberti, staccato di circa un quarto d'ora. Prestazioni le quali, occorre sottolineare, farebbero invidia a molti ventenni dell'era digitalizzata.
Ringrazando gli organizzatori per questa bella festa di sport, diamo appuntamento ai nostri lettori alla prossima Stramarzolina, con la speranza di farci trovare tutti più preparati per un così severo ma stimolante impegno sportivo.
 
                                                     Claudio Romiti
 

Gli utilizzatori di "Internet Explorer" possono incontrare problemi nella visualizzazione delle pagine di questo sito. Vi consigliamo di utilizzare browser più evoluti quali: Firefox, Opera o Chrome.