www.dreamrunners.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Contatore Jones Digitale - Noleggio gratuito

biciSolo le grandi maratone possono permettersi i costi di un certificatore ufficiale di percorso, che tra tasse e rimborsi spese superano i 1.000 euro. Le competizioni minori si accontentano di ruotini, rotelle, biciclette tarate da chi ?, GPS, auto della nonna con le gomme ancora nuove ed altri ancor più improbabili e ridicoli marchingegni. C’è una casistica davvero stupefacente in questo settore: il buontempone che si affida alla segnaletica dell’ANAS, l’ipertecnologico che scruta google-map, il nostalgico che … quando lui nel ’78 corse la maratona in 3 ore si allenava su  quel tracciato e ci metteva 45 min e quindi è sicuramente più lungo di 11 km.., il podista pigro che in macchina fa il giro del tracciato mentre il figlio tiene il ruotino fuori dal finestrino, il furbo che scrive sul volantino “gara omologata fidal” e mente sapendo di mentire perché con i 100 euro di tassa ha omologato il regolamento e non il tracciato.

Anche il più squinternato dei podisti, considera qualche secondo guadagnato nel solito giro quotidiano, il miglior viatico per la prosecuzione della giornata, eppure anche gare blasonatissime con oltre 500 partecipanti e tasse salatissime non dedicano alla questione l'attenzione che merita. Nessuna (*) delle oltre 100 ?, gare umbre dedica un rigo dei pur compendiosissimi regolamenti per dirci chi, quando, come e con che mezzi si è premurato di accertare la distanza che intercorre tra la partenza e l'arrivo. Per non parlare dei km intermedi che spesso appaiono abbandonati lì per caso da un fiume in piena.Quella che vedete in alto, è una bicicletta vecchia di quasi 25 anni (non potevamo permetterci di acquistarne una nuova), capirete il perché arrivando alla fine. E’ ormai coperta di polvere a causa dell’inutilizzo e dall’apparenza insignificante, ma dotata di una speciale apparecchiatura (si scorge appena sul manubrio): un “Contatore Jones Digitale” capace di un’accuratezza nella misurazione strabiliante ± 2 cm. Questo mezzo  così evoluto è l’unico in grado di misurare con precisione un percorso stradale e per questo è l’unico accettato da IAAF e FIDAL per l’omologazione delle gare. Non c’è altra soluzione, se volete sapere quante palle da tennis entrano in una “500” è inutile misurare i volumi dell’abitacolo e delle palline, dovete riempirla e poi contarle, così se volete sapere la distanza tra due punti  ai capi di un nastro di asfalto non lineare percorrendo la traiettoria più conveniente, dovete munirvi di una bicicletta con un Contatore Jones. La spiegazione la trovate qui.
Non potevamo, da podisti, chiedere agli organizzatori di acquistare il “contatore”, pensavamo che sarebbero stati costretti a decuplicare le “modeste” tasse d’iscrizione domenicali per sostenere un onere così gravoso. Così quando divenimmo "organizzatori" spinti dalla necessità di misurare la nostra gara e da polemiche anche allora ricorrenti ci si pose il dilemma. Ma la fortuna era dalla nostra parte,  una fortunosa e cospicua vincita al superenalotto ci copriva le spalle, decidemmo di impegnarla interamente  per l'acquisto e toglierci la soddisfazione. Chiediamo un preventivo...ce la faremo?....... La somma era da brivido, pensate, il costo di tale apparecchiatura ammontava all’iperbolica cifra di € 13,00 “sì avete capito bene” (tredici/00)  e tutti insieme, anticipati alla consegna. Detto ... fatto, è nostro!! Non immaginate neanche il piacere di sapere che la nostra gara era precisa al centimetro e l’orgoglio nel sentirsi  dire “i chilometri erano perfetti”.
La follia è stata fatta ed anche ripaga, ma la bici è inoperosa e le polemiche ricorrono, per questo abbiamo pensato di metterla a disposizione di tutti quelli che, meno fortunati di noi, non possono permettersi la spesa. Noleggeremo il preziosissimo e costosissimo mezzo, volentieri e gratuitamente a tutti quanti vorranno provare il nostro orgoglio e rendere “certe” le nostre fatiche sugli impervi e tortuosi saliscendi umbri. Basterà prelevarlo e riconsegnarcelo a domicilio senza cauzioni né formalità. E quando scoppierà la prossima disputa, basterà controllare la sella della vecchia bici, se ci sarà la polvere nessuno avrà misurato un accidente.
Occhio ragazzi! … fatica sì … ma con misura.

(*) Unica eccezione in questo sconsolante panorama il Cross Country degli amici Cidippini che usano ruotino e gps, ma ce lo comunicano a chiare lettere.

 
Banner

Sponsor

Banner

Chip

E' facilissimo posizionare i chip Dream Chrono...
Banner
Non piegarlo e lascia il cerchio libero sulla scarpa!

Gli utilizzatori di "Internet Explorer" possono incontrare problemi nella visualizzazione delle pagine di questo sito. Vi consigliamo di utilizzare browser più evoluti quali: Firefox, Opera o Chrome.