www.dreamrunners.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

MARATONINA DEL VINO E DELL'ARTE BRUFA

WhatsApp Image 2018-08-26 at 09.54.44

Classifica

  Una corsa tra l'arte e il buon vino

  Nota nell'antichità come Castel Grifone, Brufa è una ridente frazione del Comune di Torgiano dalle origini remote. Fu infatti abitata all'inizio dagli umbri e successivamente dagli etruschi, per poi venire inglobata dai romani nel corso della loro continua espansione. Brufa è una piccola comunità di circa 650 anime che, tuttavia, si distingue per una intensa attività culturale, la quale culmina nella terza decade del mese di agosto con Brufa in Festa, una apprezzata manifestazione popolare che sidistingue decisamente rispetto alle classiche sagre della Regione, presentando un programma ricco e variegato di eventi artistici e musicali. Tra questi va segnalata una interessante iniziativa artistica nata nel lontano 1987, realizzata dalla Pro Loco Brufa di concerto col Comune di Torgiano: "Scultori a Brufa. La Strada del Vino e dell'Arte". Trattasi di un percorso di sculture contemporanee in cui ogni anno un partecipante lascia  una sua opera permanente sul territorio della frazione così da determinare la nascita di un vero e proprio parco di scultura all'aperto. Ciò avviene  in un contesto sapientemente disegnato dalla mano e dal lavoro dell’uomo che ha creato, modellato e trasformato nel corso dei secoli il paesaggio agrario con le coltivazioni, gli olivi, le viti.

Ed è proprio in questo vivace scenario che si svolge da qualche anno la Maratonina del Vino e dell'Arte, giunta alla 6° edizione. Una kermesse sportiva organizzata dalla succitata Pro Loco, dal Cdp Group-Area Sistema e dall'Avis Torgiano, con l'amico Daniele Falaschi, da sempre principale ispiratore e factotum dell'evento sportivo, nel ruolo di cardine fondamentale nella realizzazione di una gara che, obiettivamente, non teme molte rivali sul piano del rapporto qualità/prezzo. Quest'anno poi, in particolare, all'elevata offerta, caratterizzata da ottimi rifornimenti, gestione impeccabile del percorso e generosi premi e pacchi gara, è stato aggiunto il supporto del cronomotraggio elettronico gestito dal Dream Chrono, nella persona di Francesco Vavalle, detto il diesel per via della sua lenta carburazione mattiniera. Ciononostante Daniele e i suoi volenterosi collaboratori sono riusciti a mantenere il costo dell'iscrizione nell'ambito dei già scontatissimi 2 euro. Un miracolo organizzativo che può derivare solo da una grande e sana passione sportiva e che merita il nostro incondizionato plauso.

Per quanto riguarda la gara vera e propria, che quest'anno ha visto al via circa 350 concorrenti, essa presentava lo stesso percorso di poco superiore ai 14 km. Un percorso particolarmente ostico sul piano altimetrico, con due lunghe salite da affrontare, rispettivamente, dopo il secondo e l'undicesimo chilometro, e con un fondo in buona parte sterrato. E se nelle passate edizioni il caldo ha sempre rappresentato, insieme all'altimetria, il principale spauracchio per gli atleti, oggi per la prima volta abbiamo dovuto fare i conti con la pioggia la quale, particolarmente nei chilometri centrali, ha creato non poche difficoltà ai podisti, vistosamente rallentati dalle zolle che si formavano sotto le suole delle scarpe. Fortunatamente il fenomeno meteorologico non è stato di grande intensità, altrimenti -osservando la natura del terreno dal 7° al 10° chilometro- c'era il rischio concreto di correre dentro un vero e proprio pantano.  Ciò, secondo il modesto parere di chi scrive, dovrebbe stimolare una riflessione negli ottimi organizzatori , valutando, nel caso ci si dovesse in futuro confrontare con una pioggia torrenziale, la possibilità di un itinerario alternativo.

Per il resto, malgrado il meteo sfavorevole, tutto si è svolto nel migliore dei modi, in un clima di serena e conviviale sportività. Non ci resta, dunque, che darci appuntamento alla prossima edizione della Maratonina del Vino e dell'Arte.

 

                        Claudio Romiti

 

Gli utilizzatori di "Internet Explorer" possono incontrare problemi nella visualizzazione delle pagine di questo sito. Vi consigliamo di utilizzare browser più evoluti quali: Firefox, Opera o Chrome.