www.dreamrunners.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

POPOF DAY

podismo

Classifica

 

SCARPINATA DELL' ASSUNTA

SCARPINATA 18

Classifiche

Una corsa per salvare il Monastero di Sant'Erminio

 

 L'edizione 2018 della Scarpinata dell'Assunta, 3° Trofeo Giancarlo Orioli, tra i tanti significati che questa manifestazione riveste -tra lo sportivo, il culturale e il religioso-, quest'anno ha voluto richiamare l'attenzione sulle condizioni abbastanza fatiscenti di alcuni elementi strutturali del Monastero di  Sant'Erminio, edificio che dalla fine del XIX secolo ospita una comunità di religiose appartenenti all'ordine claustrale delle Clarisse. In precedenza le stesse religiose hanno occupato per molti secoli il Monastero annesso alla maestosa chiesa medievale di Santa Maria Assunta.  Fu nel lontano 1218  che Glotto di Monaldo fece donazione al legato apostolico di un pezzo di terra “pro mulieribus ibidem commorantibus”, affinché le Clarisse vi potessero costruire un proprio insediamento. Il Monastero nel 1299 ricevette il solenne “privilegium pauperitatis” con il riconoscimento della sua natura strettamente legata al movimento di Chiara d’Assisi. A seguito dell’espulsione delle religiose nel XIX secolo, lo storico edificio è stato trasformato in ospedale cittadino e le Clarisse si sono trasferite nell’attuale sede di Sant’Erminio.  E proprio in occasione delle celebrazioni per l'ottavo centenario della fondazione del Monastero, iniziate il 28 luglio scorso, è stata promossa una meritoria raccolta di fondi, il cui volantino è stato inserito nel pacco gara della Scarpinata, finalizzata a sostenere il recupero dell'attuale Monastero delle Clarisse.

Leggi tutto...
 

NUTATA LONGA

nuoto

Classifiche

 

GIOGO RUN MAGIONE

giogo18

Classifica

 

Notturna VADESE

vadese18

Classifica

 

Notturna di Rignano Flaminio

primo rignano 2018

Classifica

 

Estatissima 2018

primo estatissima 2018

Classifica

Il gran caldo non scoraggia la partecipazione

 Suddivisa tra i Comuni di Perugia e di Corciano, la piccola frazione di Strozzacaponi riveste da tempo un notevole interesse archeologico in virtù del ritrovamento, avvenuto in varie fasi a partire sin dal XIX secolo, di una vasta necropoli etrusca. Ma è solo nel 1963 che si ebbe un primo scavo  in grande stile, allorchè furono rinvenute una ventina di tombe (fine III° - I° sec. a.C.) nel corso dei lavori per l’allargamento della strada che da Strozzacapponi porta ad Ellera. Nel 1996, altri scavi hanno portato al ritrovamento di 35 tombe e all’identificazione di almeno altre dieci, tutte con caratteristiche architettoniche omogenee. La necropoli è realizzata seguendo un disegno organico che si configura come una sorta di piano “urbanistico”: le tombe, scavate nel banco di travertino locale ed orientate da est a ovest, possiedono un corridoio di accesso di forma trapezoidale, munito di gradini. La Soprintendenza Archeologica per l’Umbria e il Comune di Corciano hanno realizzato una sorta di musealizzazione in loco che consente ai visitatori di avere una corretta visione dell’ambiente originario.
Leggi tutto...
 

L'è come anadar di notte

primo levane 2018

Classifica

 

HELL'S BEACH

sardegna

Classifica

 

Notturna tra i vicoli di Montelabbate

primo montelabbate 2018

Classifica

 

Iscrizioni attive

Banner
Banner

Login



Gli utilizzatori di "Internet Explorer" possono incontrare problemi nella visualizzazione delle pagine di questo sito. Vi consigliamo di utilizzare browser più evoluti quali: Firefox, Opera o Chrome.